Presentazione di Crepuscolo presso la NNEditore

Presentazione di #Crepuscolo di #KentHaruf, tradotto da #FabioCremonesi, presso la #NNEditore.

Ciao a tutti amici, oggi ho davvero un sacco di cose da raccontarvi.

Ieri io e la mia immancabile socia siamo state invitate presso la NNEditore insieme ad altri bloggers per la prima presentazione ufficiale di Crepuscolo, capitolo conclusivo della Trilogia della Pianura di Kent Haruf, preceduto da Benedizione e Canto della pianura, e disponibile in libreria a partire dal 12 Maggio.

Intanto vi dico subito che sono stati tutti carinissimi e gentili, ci hanno messo subito a nostro agio e ben presto, anche se un po’ controvoglia, Fabio Cremonesi, il traduttore della trilogia, ha preso la parola. Ha esordito chiarendo di aver ben poco da dire, il disagio di trovarsi al centro dell’attenzione era palese, ma ha subito rotto il ghiaccio parlandoci dell’autore. Si trattava effettivamente di un uomo davvero particolare, per capire quanto basta leggere alcune interviste della moglie in cui racconta di come era solito scrivere la prima stesura dei suoi romanzi con la visiera del cappellino abbassata, per non lasciarsi distrarre da eventuali errori e refusi e tutto questo avveniva in un capanno per gli attrezzi, da lui definito capanno di scrittura. Inoltre sembra ripetesse spesso ai propri studenti di scrittura creativa che la scrittura è un lavoro continuo. Lui stesso si imponeva di scrivere ogni giorno, anche quando sentiva di non avere niente da dire. Tale visione si mostra perfettamente coerente con i contenuti e i personaggi dei suoi romanzi, tutti instancabili lavoratori.

In quest’ultimo romanzo i personaggi sono gli stessi dei due precedenti, ma stavolta i protagonisti indiscussi sono i fratelli McPheron. In Canto della Pianura questi due personaggi erano quasi interscambiabili, mentre in Crepuscolo acquisiscono due personalità molto diverse, pur mantenendo il loro legame infrangibile. Cremonesi ritiene si tratti di un libro che parla di famiglia (dilatandone il convenzionale concetto) più che di comunità. La famiglia è vista come un luogo di elezione in cui i membri a volte si scelgono e altre si rifiutano.

Ulteriore elemento ancora presente in questo terzo romanzo è quello della Voce narrante, quella di Haruf, accompagnata da una scrittura molto vicina a Canto della pianura, quindi molto ricca, dettagliata e precisa, a differenza di quella asciutta e monacale riscontrata in Benedizione.

Alla fine ogni romanzo di questa trilogia ha un suo ruolo ben definito. In Canto della pianura i personaggi sono giovani, vitali e la speranza tende a fare da padrone, ruolo che in Benedizione spetta invece alla morte. In Crepuscolo, ci anticipa Cremonesi, si parla di tutto ciò che c’è in mezzo. Parla d’amore, di pienezza della vita, succedono sia cose belle che cose brutte, vedremo personaggi che si dannano l’anima cercando di tenere insieme la propria esistenza a volte riuscendoci e altre no.

Infine ci soffermiamo esclusivamente sulla figura di Haruf, notando come sia stato in grado di arrivare ai cuori e alle menti dei propri lettori parlando di argomenti tanto importanti e delicati in un’epoca in cui la prevalente chiave di interpretazione della realtà sembra essere il cinismo. Di quest’ultimo Haruf è completamente privo e quindi si ritrova a scrivere di argomenti che a tutti noi stanno a cuore ma di cui nessuno parla.

In occasione dell’uscita di Crepuscolo, la NNEditore ha organizzato diversi eventi che si svolgeranno a partire dalla prossima settimana. Ovviamente potete trovare tutte le informazioni nella pagina ufficiale facebook della casa editrice (https://www.facebook.com/nneditore/?fref=ts) o nel sito ufficiale (http://www.nneditore.it/), ma intanto vi anticipo che giorno 16 maggio alle 18.00 presso piazza del Duomo a Milano, avrà luogo un flashmob. Per tre minuti leggeremo insieme un passaggio di Canto della pianura per poi continuare all’interno della Feltrinelli in piazza Duomo in cui vi attenderanno molte altre sorprese!

Io sto cominciando a leggere… e voi?

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...